E L’Avana (ri)scopre il buon gelato

IMG_5616

IMG_5637

Chi frequenta da tempo l’Avana avrà per forza notato che negli ultimi anni c’è un fiorire, soprattutto nel campo della gastronomia, di nuove attività commerciali, quasi sempre in mano a privati. Quindi oltre al gran numero di ristoranti privati (Paladar), Bar alla moda ed altre attività varie sono nate molte gelaterie e pasticcerie. Sulle prime mi permetto di spendere due parole.
La preferita dal capo della famiglia, ovvero mio figlio Raul Lorenzo, è un’impresa mista ovvero La Gelateria Palenque, nell’omonimo complesso dell’impresa Cubana Palco, di fianco a Pabexpo. Offre 24 gusti prodotti con tecnologia e prodotti dell’italiana Babbi Gelati, prezzi in CUC.
Interamente italiana La Casa del Gelato, quasi di fronte all’Hotel Copacabana, in calle 1ra e 68 Playa). Ottimo gelato, qualche dolce ma è la più cara.
Poi sempre in zona La Fragola, che nonostante il nome con l’Italia non c’entra nulla, in Calle 84, i gelati sono industriali (credo della Nestlè) in compenso hanno una buona scelta di dolci. Prezzi decisamente più economici da Extasis Tropical (in moneda nacional) in Calle 21 entre 44 y 42, sempre nel municipio Playa, frequentatissima da cubani che prendono anche gelato da asporto (5 litri a 120 MN) buona scelta di gusti ma data la grande affluenza spesso lo si trova chiuso prima dell’orario di chiusura o con pochi gusti disponibili.
Queste sono solo alcune gelaterie che io frequento, ma solo all’Avana ce ne sono altre decine se non centinaia. Coppelia, la più grande gelateria dei Caraibi e forse dell’America Latina (ma quella con più code e meno gusti) ha trovato i suoi concorrenti, anche se rimane sempre un must.

Questa voce è stata pubblicata in Avana - La Habana - La Havana, Cibi e Bevande, Gente Cubana. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento