Alcune strade per Cuba di Alessandro Zarlatti

ASPC_cover

Mi permetto di segnalare l’uscita di un nuovo libro dedicato a Cuba, scritto da un amico italiano che, come me, vive all’Avana. E’ uno dei non molti italiani che frequento e che gode della mia totale stima, jnon ho ancora letto il libro, ma sono certo avra saputo ricreare e proporre egnamente l’atmosfera cubana.

Alcune strade per Cuba
di Alessandro Zarlatti
252 pagine Formato: 15 x 21
Prezzo: 14,50 €
Overture Edizioni – collana Altri Mondi

Descrizione: Alcune strade per Cuba è una raccolta di 15 racconti che hanno in comune lo scenario di Cuba coi suoi colori, le sue bellezze, le sue miserie, le sue grandi contraddizioni. Racconti, intervallati da ispirazioni alcoliche, che formano una specie di caleidoscopio attraverso il quale osservare una realtà dalla quale si è talvolta attratti ma anche, spesso, respinti, che diventa talvolta una metafora di qualcosa di sostanziale ma anche, sovente, un palcoscenico di personaggi minori, di piccoli esseri, di sopravviventi. L’io-narrante cambia di racconto in racconto per descrivere un mondo che non potrà mai essere soltanto esteriore ma semmai un intreccio tra dentro e fuori, tra un mondo e gli occhi che guardano quel mondo. Brani di narrazione più “paesaggistica” si alternano ad altri dove la “cubanità” è più una dimensione interiore, un tessuto dove qualsiasi lettore, anche quello digiuno dalle cose cubane, riesce ad intrecciare le proprie direttrici più intime. Da questo nasce il titolo Alcune strade per Cuba, dalla necessità di additare un luogo che non è soltanto geografico ma anche e soprattutto uno stato d’animo ed un sottotesto delle vite di tutti. Strade diverse tra le infinite possibili per raggiungere un approdo che in fin dei conti è un’isola e, come tutte le isole, raggiungibile da infinite rotte.
Collana:
Leggere, viaggiare, immaginare

— con Alessandro Zarlatti.

Questa voce è stata pubblicata in Avana - La Habana - La Havana, Gente Cubana, Notizie e curiosità e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento